Mazara del Vallo è stata definita da storici ed intellettuali “il balcone del Mediterraneo”. Il suo territorio, di grande valenza culturale e naturalistica, si estende da Capo Granitola a Capo Feto ed è attraversato dai fiumi Mazaro e Delia.

La costa si presenta rocciosa nella parte sud-orientale, dove i fondali di un mare cristallino sono un vero e proprio paradiso per i sub. Nella parte sud-occidentale, invece, primeggia la bianca spiaggia di Tonnarella, lunga circa cinque chilometri e in cui si alternano spiagge libere e attrezzate.

Terra di frontiera fra i Greci e i Fenici, la città è cresciuta e si è articolata lungo il suo porto canale. Importante centro commerciale nel periodo romano, nell’827 d.C., per tre lunghi secoli, è stata dominata dagli Arabi, fino all’avvento dei Normanni (1072). Nel 1097 il Conte Ruggero vi proclamò il primo Parlamento Siciliano.

Città delle 100 chiese, Mazara è sede di una delle diocesi più antiche della Sicilia. La bellissima Cattedrale si erge nel cuore del centro cittadino, tra Piazza della Repubblica, dove hanno sede anche il Seminario Vescovile ed il Museo Diocesano, e Via del Santissimo Salvatore, dove un tempo sorgeva l’antico Castello Normanno, del quale oggi sono visibili solo i resti dell’Arco.

Dal mare, otre ai pesci prelibati, è stato riportato alla luce dopo un sonno millenario il Satiro Danzante, una statua bronzea, risalente al IV secolo a.C. e attribuita a Prassitele, che raffigura un personaggio maschile in movimento in una danza vorticosa. A Mazara numerosi sono i ristoranti con piatti a base di pesce appena pescato accompagnati da un buon vino locale.


NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Change Language

Italian English French German Spanish

Prossimi Eventi

Nessun evento